Da miniDV a mkv

Chi possiede come me una videocamera del tipo MiniDV, ha il fastidioso problema di dover prima catturare le registrazioni in formato raw (files con estensione .dv) e poi convertirle in un formato a noi più comodo. Questa guida descrive i passi da seguire per ottenere files di tipo matroska (.mkv con compressione x264) partendo dai video sulla nostra videocamera, chiaramente utilzzando un pc con sistema operativo Linux.

Requisiti

  • dvgrab: per catturare lo stream audio/video dalla videocamera e trasferirlo su file .dv
  • ffmpeg: per convertire i video da .dv a .mkv
  • mkvmerge: per unire più video in un unico .mkv (di solito il pacchetto di utilità che contiene questa applicazione è mkvtoolnix)

Mettiamoci all’opera

Colleghiamo la nostra videocamera alla porta firewire, riavvolgiamo tutto il nastro e lanciamo il comando per catturare il video:

nella cartella corrente vengono creati una serie di file che iniziano per capture- con estensione .dv che contengono i video catturati dalla videocamera.

Il passo successivo è quello di convertire ogni singolo file da.dv a .mkv avvalendoci di ffmpeg. Per velocizzare l’operazione ho scritto questo semplice script bash:

per cui è sufficiente richiamare lo script passandogli come parametro la cartella dove sono contenuti i files .dv da convertire (nel mio caso /home/armando/Video):

nella cartella vengono creati i nuovi file .mkv che possiamo, a questo punto, raggruppare a seconda degli argomenti utilizzando il comando mkvmerge: ad esempio se voglio raggruppare da capture-001.dv.mkv a capture-004.dv.mkv uso il seguente comando:

i files .dv e .dv.mkv, a conversioni e raggruppamenti ultimati, possiamo anche eliminarli.

Be the first to comment

Leave a Reply